Su Facebook sono state scritte così tante cose riguardo gli pseudo effetti negativi della Coca-Cola, che mi meraviglio non sia ancora stata utilizzata per generare le scie chimiche. Non ci piove che sarebbe meglio evitare di ingurgitare bevande gasate e molto zuccherate ma non ci piove neppure che se bevo la Coca-Cola, non esplodo fra atroci sofferenze.

Vediamo qualche sparata sensazionalistica:

Lo zucchero si trasforma subito in grasso, come quando assumi l’eroina.

La stupidata sta proprio qui, nell’inserire nella frase la parola eroina. La mente bacata del lettore scorda il contenuto della frase e si fossilizza sulla parola eroina. L’eroina fa male, quindi la Coca-Cola fa male. Ovvio! Anche la bomba atomica fa male, e quindi la Coca-Cola fa male.

Facciamo un passo indietro nell’affermazione: lo zucchero si trasforma subito in grasso. COSA? Chi è a digiuno di fondamenti di scienza nutrizionale potrebbe fidarsi. Se si pratica qualche sport a livello agonisto, quindi con tutto quel bagaglio di conoscenza nutrizionale di base che consegue, si comprende che questa è una cazzata stratosferica. Lo zucchero ha un indice glicemico molto elevato, il che significa, in soldoni, che la sua velocità di assorbimento nel sangue è elevata e che innesca un aumento di glicemia. A meno di sfondarsi di Coca-Cola dal mattino alla sera rimanendo sul divano a guardare youporn, è impossibile che lo zucchero si trasformi subito in lipidi. Lo stesso discorso vale per il pane, la pasta, le patate e tutti quei cibi con un alto indice glicemico.

Si punta anche il dito sulla quantità enorme di zuccheri che la bevanda contiene. Come già detto, è una bevanda zuccherata e sarebbe opportuno non abusarne. Notizia bomba: una lattina di Coca-Cola contiene circa la stessa quantità di zucchero che contiene una bottiglietta di tè al limone. Sì, quel tè al limone che vi fa spirituali perché con la sua leggerezza vi depura il settimo chackra.

Lo zucchero della Coca-Cola non si trasforma in energia.

Perché? Lo zucchero nella Coca è il glucosio, più energia di lui non c’è. Quest’affermazione equivale a dire che la benzina non è infiammabile.

La caffeina contenuta nella Coca-Cola è pari a… (e qui si spara una misura qualsiasi, a seconda del sito che riporta l’allarmismo).

Ora, se non vi fate in vena di Coca-Cola sarebbe meglio, ma quanta caffeina contiene realmente la bevanda? Meno della metà di una normale tazzina di caffè… ah, il caffè italiano!